psicoterapia disturbi psicosomatici

PSICOTERAPIA PER DISTURBI PSICOSOMATICI

“Come il fiume ritorna alla sorgente”
Tao Te Ching

mindfulnessI disturbi psicosomatici si possono considerare malattie vere e proprie che comportano danni a livello organico e che sono causate o aggravate da fattori
emozionali.
I sintomi psicosomatici coinvolgono il sistema nervoso autonomo e forniscono una risposta vegetativa a situazioni di disagio psichico o di stress.
Le emozioni negative, come il risentimento, il rimpianto e la preoccupazione possono mantenere il sistema nervoso autonomo (sistema simpatico)
in uno stato di eccitazione e il corpo in una condizione di emergenza continua, a volte per un tempo più lungo di quello che l’organismo è in grado di
sopportare, provocando dei danni agli organi più deboli.
Disturbi di tipo psicosomatico possono manifestarsi nell’apparato gastrointestinale (gastrite, colite ulcerosa, ulcera peptica),
nell’apparato cardiocircolatorio (tachicardia, aritmie, cardiopatia ischemica, ipertensione essenziale),
nell’apparato respiratorio (asma bronchiale, sindrome iperventilatoria), nell’apparato urogenitale (dolori mestruali, impotenza, eiaculazione precoce o anorgasmia, enuresi),
nel sistema cutaneo (la psoriasi, l’acne, la dermatite atopica, il prurito, l’orticaria, la secchezza della cute e delle mucose, la sudorazione profusa),
nel sistema muscoloscheletrico (la cefalea tensiva, i crampi muscolari, il torcicollo, la mialgia, l’artrite, dolori al rachide, la cefalea nucale) e nell’alimentazione.

In generale possiamo dire che tutti i disturbi sono in qualche modo “psico-somatici”, nel senso che coinvolgono necessariamente il corpo e la mente.
Anche nelle malattie di tipo “squisitamente organico” tutta la persona è coinvolta nella gestione emotiva e comportamentale del disagio.

Lo scopo della Psicoterapia Corporea nel trattamento dei sisturbi psicosomatici è mettere la persona nelle codizioni di
comprendere meglio i rapporti mente-corpo-emozioni e soprattutto imparare a rilassare specifici distretti muscolari e corporei.

Ciò è possibile agendo sulla respirazione, la postura e imparando specifiche tecniche di rilassamento (training autogeno, visualizzazione, biofeedback, bioenergetica).
In questo modo, mente e corpo diventano un sistema armonico e che danza con efficacia e piacere la danza della vita.

Commenti chiusi